Alia: La 6^ Edizione di «Sicilia Alleva 2013»

Il sindaco di Alia Francesco Todaro

La 6^ Edizione di «Sicilia Alleva», Alia (PA) 26, 27 e 28 aprile 2013, si conferma come la manifestazione zootecnica più importante della Sicilia. Tre giorni di iniziative per rilanciare il settore zootecnico che in questi ultimi anni è entrato in uno sto comatoso.  Si inizia il 26 aprile alle ore 18,30 con il convegno: “AGRICOLTURA E  ZOOTECNIA: opportunità di crescita di un territorio in nuova strategia di mercato – ruolo dei governi locali” , a cui parteciperanno i massimi esperti siciliani del settore. Oltre ai saluti del Sindaco di Alia Francesco Todaro,  dell’Assessore agricoltura  Salvatore  Iovino e   del   Presidente del Consiglio Comunale Gioacchino Di Pasquale interverranno: Matteo Cocchiara, Presidente dell’ASAEL,  Vincenzo Chiofalo, Prof. Ordinario di Alimentazione e nutrizione animale Università di Messina, Giuseppe Russo Commissario Istituto Zootecnico della Sicilia e Carmelo Meli, Direttore A.R.A.S.  A seguire un dibattito. Concluderanno i lavori Giovanni Avanti, Presidente Provincia Regionale di Palermo, l’On. Franco Ribaudo,  Sindaco di Marineo e Dario Cartabellotta Assessore Regionale  alle Risorse Agricole ed  Alimentari. Modera il Giornalista-Scrittore Mario Liberto. (continua…)

Lascia un commento 14 aprile 2013

I sindaci del Parco chiedono all’assessore Lo Bello l’istituzione di un tavolo tecnico.

Mario Liberto (Foto di Marcello Verchiani)

La sala convegni della Badia di Chiusa Sclafani, stracolma di pubblico, ha ospitato l’incontro «Il Parco dei Monti Sicani: un’opportunità per il territorio». L’iniziativa è stata organizzata dal comune di Chiusa Sclafani in collaborazione con la Soat locale. Dopo il saluto del presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Gullo, il microfono è passato al giornalista Pietro Cascio che con fare intelligente ha moderato la kermesse. A seguire dell’intervento del Sindaco Giuseppe Ragusa, sono intervenuti Francesco Gendusa dirigente dell’ Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente che ha illustrato i passaggi legislativi per l’istituzione del Parco; il prof. Bruno Massa dell’Università degli Studi di Palermo ha evidenziato l’interesse faunistico del territorio sicano; Mario Liberto ha anticipato la sua prossima pubblicazione sul Parco dei Monti Sicani, mentre Cristina Altamore, presidente dell’ATS Sicani Tourist ha sottolineato l’interesse, soprattutto dei giovani del territorio, per le opportunità occupazionali che potrà offrire il Parco. (continua…)

Lascia un commento 8 aprile 2013

Bayer CropScienze: Ricerca e sviluppo delle insalate, di Nino Di Cara

I consumatori italiani e non sono sempre più consapevoli di cosa portano nelle loro tavole per la propria alimentazione, sana e sicura. Oggi è possibile consultare il nuovo volume “le insalate” di Coltura &Cultura voluto da Bayer CropScienze per far conoscere e valorizzare le grandi colture italiane. Si tratta del 14° volume delle eccellenze agricole promosse da Bayer e presentato alla stampa specializzata nel corso di una conferenza stampa a Napoli nel contesto della IV edizione di Fiera AgroSud.   Il nuovo volume, rappresenta uno spaccato delle verdure che si producono in Italia per le quali è aumentata la richiesta dei consumatori, sempre più attenti al prodotto. Per la prima volta sessantasette fra i maggiori esperti delle insalate in Italia hanno fotografato ogni aspetto di questa coltura, dalla botanica alla coltivazione, dal valore nutrizionale all’utilizzazione e ai mercati nonché la storia, i paesaggi, le ricette e i consumatori. Questo volume, si aggiunge a quelli già pubblicati e dedicati al grano, alla fragola, alla patata, al pero, agli agrumi, al mais, al pesco, all’ulivo, e ancora al carciofo, al riso, al pomodoro, al melo, e infine, ma non ultimi all’uva e alla vite.Su l’uva e la vite, Bayer ha sostenuto e partecipato a due innovativi progetti di sostenibilità, Magis uva da tavola e Magis vino. (continua…)

Lascia un commento 31 marzo 2013

A Palermo “Vino, Cultura, Turismo: scelte strategiche per il futuro della Sicilia” con grandi protagonisti del settore

Calogero Impastato, sindaco di Montevago

Si svolgerà il prossimo lunedì 18 marzo alle ore 10.30 presso il Palazzo Brancifortevia Bara all’Olivella, 2, l’incontro dal titolo “Vino, Cultura, Turismo: scelte strategiche per il futuro della Sicilia”. Ad organizzarlo la Federazione delle Strade del Vino e dei Sapori di Sicilia, l’Associazione Nazionale Città del Vino e Iter Vitis Itinerario Culturale Europeo. Ad aprire i lavori, coordinati da Aurelio Coppola, sarà Calogero Impastato, Sindaco del Comune di Montevago e Coordinatore Città del Vino in Sicilia. Interverranno: Gori Sparacino, Presidente Federazione delle Strade del Vino e dei Sapori di Sicilia, Paolo Benvenuti, Direttore Associazione Nazionale Città del Vino, Gianfranco Marrone, Università degli Studi di Palermo, Coordinatore Master Cultura del gusto, Alessio Planeta, Cantine Planeta, Emanuela Panke, Segretaria Itinerario Culturale Europeo Iter Vitis, Caterina Greco, Direttore del Parco Archeologico di Selinunte, Matteo Rizzo, Presidente Distretto Turistico Vini&Sapori di Sicilia, Dario Di Bernardi, Responsabile Enoturismo dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, Ornella Lanieri, Presidente Confindustria Sicilia Turismo e Alberghi. A concludere i lavori sarà Dario Cartabellotta, Assessore Risorse Agricole e Alimentari della Regione Siciliana. Per il Coordinatore delle Città del Vino in Sicilia, Calogero Impastato, si tratta quindi di un appuntamento che si annuncia molto interessante e che evidenzia  ancora una volta il tema dell’enoturismo, sempre più attuale in una regione ad altissima vocazione turistica. Una grandissima chance per la Sicilia. E’ vero, continua Impastato – bisogna unire le forze per fare squadra e per valorizzare ciò che ci distingue: questo è ormai da qualche tempo il nostro sforzo. Fare sistema, è la nostra parola d’ordine.

Lascia un commento 16 marzo 2013

Consiglio Nazionale dell’UNAGA presente il Ministro Catania

Mario Liberto presidente ARGA Siciia, Franco Siddi Segretario nazionale F.N.S.I., mariella Cossu presesidente Arga Sardegna, Mimmo Vita presidente UNAGA, Nino Di Cara UNAGA Sicilia, Giovanni ROssi presidente nazionale F.N.S.I., Domenico Cacioppo vicepresidente ARGA Sicilia, Benedetto PIzzo Segretario ARGA Sicilia.

ALL’ASSISE, NELLA SEDE DEL MINISTERO, CATANIA HA CONFERMATO LO SLITTAMENTO DELLA NUOVA PAC E RIBADITO IL RUOLO ESSENZIALE DEI GIORNALISTI SPECIALIZZATI IN UN’AGRICOLTURA CHE L’ITALIA MODERNA DEVE RICONSIDERARE NELLA SUA ENTITA’ PRIMARIA

PRESENTI ALLA SEDUTA I VERTICI DELLA FNSI

“Il negoziato per il rinnovo della Pac si sta avviando alla fase conclusiva. Rivendico la correttezza di un trasferimento di budget dagli aiuti diretti ai fondi per lo sviluppo rurale”.

Lo ha affermato il ministro per le Politiche agricole, Mario Catania, intervenendo al Consiglio nazionale Unaga (Unione nazionale della stampa agroalimentare e ambientale, gruppo di specializzazione Fnsi), a Roma, presso la sede del Mipaaf.

Il ministro ha infatti illustrato ai giornalisti della stampa specializzata le principali modifiche in discussione a Bruxelles, sottolineando il ruolo attivo svolto dall’Italia nella discussione e nella formulazione di proposte atte a rendere più efficaci le linee strategiche che caratterizzeranno l’agricoltura europea (PAC) fino al 2020.

Mario Catania, Mimmo Vita, Franco Sidda

“La politica di aiuti diretti – ha affermato il Ministro – considerati i costi che essa impone, non reggerà più, e dobbiamo imparare a usare bene la leva dello sviluppo rurale”.

Il Ministero ha svolto un ruolo fondamentale nella formulazione delle proposte in discussione a Bruxelles presso i principali tavoli agricoli, che sono la determinazione degli aiuti al settore, lo sviluppo rurale, e la complessa questione del ‘greening’, sull’alternanza delle colture, che esclude le piccole aziende (fino a 10 ettari).

“Stiamo definendo anche altri aspetti importanti della nuova Pac – ha aggiunto Catania – dallo sviluppo rurale alla figura dell’agricoltore attivo”. “Ritengo – ha soggiunto – che possiamo affrontare serenamente la fase di negoziato a Bruxelles, consapevoli che la parte più difficile potrebbe arrivare con l’applicazione della nuova Pac in sede nazionale, quando l’Italia dovrà applicare con il necessario buon senso le misure facoltative contenute nella Politica agricola comunitaria”. Per quanto riguarda i tempi di approvazione della nuova PAC, il ministro Catania ha confermato il probabile slittamento di un anno.

Il titolare del dicastero delle Politiche agricole ha sottolineato il ruolo strategico della stampa specializzata per l’informazione in un settore che torna al centro della scena economica e sociale. “Dobbiamo avviare”  – ha dichiarato – percorsi di rilancio, che partano dall’agricoltura e dal suo ruolo nel nuovo modello di sviluppo del nostro Paese; tali percorsi potranno toccare in modo positivo la vostra professione, la cui importanza è nevralgica per la tenuta della democrazia in Italia”.

Ai lavori del Consiglio nazionale sono intervenuti il Presidente della FNSI, Giovanni Rossi, e il Segretario Franco Siddi, sottolineando lo stato di crisi dell’editoria. “E la drammatica fase di transizione” – come ha affermato Siddi – che colpisce l’intero sistema giornalistico italiano, e che il sindacato intende comunque affrontare senza arretrare rispetto ai principi”.

“Il ruolo dell’Unaga – ha affermato Rossi – è estremamente positivo, e costituisce un esempio per altri gruppi di specializzazione: è uno dei punti di eccellenza per il suo ruolo di aggregazione tra colleghi attorno a una specificità professionale”.

Il presidente Unaga, Mimmo Vita, ha espresso soddisfazione per l’intervento del ministro Catania e per il riconoscimento del suo Dicastero al ruolo della stampa specializzata, concretizzato nella concessione dello spazio più prestigioso del ministero, la Sala Cavour, al Consiglio nazionale del gruppo di specializzazione Fnsi.

“I temi sollevati dal ministro Catania – ha affermato Vita – saranno determinanti per il futuro dell’agricoltura italiana ed europea; come stampa specializzata, ci impegniamo a fare rete con le istituzioni e le associazioni attive nel settore, affinché si possa riflettere sulle questioni agricoltura/ambiente, e agricoltura/turismo rurale, che sono determinanti per il futuro del settore primario e per la sopravvivenza delle aziende agricole italiane”.

Il Consiglio nazionale ha confermato lo svolgimento del Congresso nazionale elettivo a Bari nel prossimo autunno, e l’impegno a ospitare gli stati generali dei giornalisti agroalimentari di tutto il mondo in Italia, in occasione di Expo 2015.

L’ARGA Sicilia  sarà presente con il presidente Mario Liberto, Bendetto Pizzo segretario, Domenico Cacioppo vicepresidente e Nino Di Cara rappresentante UNAGA Sicilia. 

Lascia un commento 10 marzo 2013

Consiglio Nazionale dell’Unione Nazionale Associazioni Giornalisti Agricoltura Alimentazione Ambiente Territorio Foreste Pesca Energie Rinnovabili ” Gruppo di specializzazione della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana) “

L’auspicio che si appalesino tempi migliori per l’agricoltura nazionale e per l’agroalimentare verrà espresso sabato, 9 marzo, a Roma, nella sede del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dalla stampa specializzata, che per la prima volta si riunirà nel Palazzo del massimo organo nazionale del settore primario, nella sala Cavour. Nella mattinata è infatti in programma la seduta del Consiglio Nazionale dell’UNAGA, l’Unione Nazionale delle Associazioni Regionali della Stampa Agricola, Agroalimentare, dell’Ambiente e Territorio (ARGA). La massima espressione territoriale dei media che si occupano del mondo rurale e forestale, e delle sue infinite sfaccettature e riflessi in seno alla comunità nazionale. I lavori, ai quali sarà presenti il neoeletto Presidente della Federazione Nazionale della Stampa (FNSI), Giovanni Rossi, saranno aperti dal Presidente UNAGA, Mimmo Vita. Il quale ribadirà che la scelta dei vertici del sodalizio di riunirsi nel Palazzo dell’Agricoltura di Via XX Settembre (adottata dalla Giunta UNAGA nella recente riunione alla Corte Benedettina di Legnaro – PD) rafforza il ruolo della stampa specializzata nel contesto di un comparto che sta dimostrando segni di ripresa. L’ARGA Sicilia  sarà presente con il presidente Mario Liberto, Bendetto Pizzo segretario, Domenico Cacioppo vicepresidente e Nino Di Cara rappresentante UNAGA Sicilia.  Un altro segnale positivo a favore dell’agricoltura proviene dall’accresciuta domanda di occupazione nel settore. (continua…)

Lascia un commento 8 marzo 2013

Psr Sicilia, raggiunti gli obiettivi di spesa. I soldi non torneranno a Bruxelles, di Mario Liberto

 

Dario Cartabellotta - Rosaria Barresi

Psr Sicilia 2007-2013: anche per l’anno 2012 sono stati raggiunti gli obiettivi finanziari. Il livello di spesa fissato dall’Unione Europea, dalla cosiddetta regola “N+2″, che per l’anno 2012 era pari ad euro 154.604.226 di quota Comunitaria (FEASR), è stato abbondantemente superato: sono stati infatti erogati € 171.372.000 di quota FEASR pari a circa € 302.000.000 di spesa pubblica totale.
E’ questo il risultato che l’Assessore Dario Cartabellotta e il Direttore Generale Rosaria Barresi hanno presentato nel corso di un incontro con la stampa. Per l’assessore Cartabellotta: “Si è evitato il pericolo di disimpegno delle somme destinate ad un settore, quello dell’agricoltura, trainante per l’economia isolana. Grazie all’impegno di tutti gli uffici coinvolti nell’attuazione del Programma, l’obiettivo di spesa FEASR 2012 è stato quindi superato di circa € 16.700.000 e di circa € 30.000.000 in termini di spesa pubblica totale”.
A tal riguardo, la Dr.ssa Barresi ha aggiunto: “Dall’avvio del Programma ad oggi, sono stati erogati a favore dell’agricoltura siciliana e per lo sviluppo del territorio, circa 1.073.000.000 di euro, di cui 660.000.000 di quota Comunitaria, pari più del 51% dell’intera dotazione del PSR Sicilia 2007-2013, il cui termine per l’erogazione è fissato al 31 dicembre 2015”. (continua…)

Lascia un commento 24 gennaio 2013

Spending review e sviluppo rurale, di Mario Liberto

Il settore agricolo, in tutti i suoi comparti, soffre da tempo di una complessa difficoltà la cui soluzione, per interessi o disinteressi, ma anche per la vastità dei problemi, di volta in volta non vengono affrontati e rinviati da un governo all’altro. L’esiguo prezzo del latte, la mancanza di tutela dei prodotti tipici, il costo del prezzo dei carburanti, (150 milioni di euro nell’ultimo anno), la riduzione di oltre il 6% del calo dei prezzi per alcuni dei principali comparti, come cereali, frutta e vino, e latte, le difficoltà di accesso al credito, ed ancora gli alti costi produttivi e contributivi per le aziende, l’onere dell’Imu sui fabbricati rurali e sui terreni agricoli, l’opprimente burocrazia, gli accordi comunitari con i Paesi Mediterranei, ecc. sono una parte delle problematiche che assillano il settore. (continua…)

Lascia un commento 13 gennaio 2013

Nicolò Sangiorgio: “La ‘ncantina che odorava di zolfo” , di Mario Liberto

Nicolò Sangiorgio con il suo nuovo libro “La “ ‘ncantina che odorava di zolfo” (2012), aggiunge un altro tassello alla conoscenza e divulgazione delle zolfare presenti nella sua amata Lercara Friddi. Uno studio fatto in punta di piedi cercando di non  scalfire la dignità e l’onorabilità di una popolazione che con lo zolfo ha avuto un rapporto di amore e odio. Allo scrittore Sangiorgio va dato il merito d’avere portato alla ribalta internazionale, attraverso la sua intensa attività letteraria, la cultura mineraria lercarese che, pur oramai soppiantata, ha determinato – nel tempo –  lo sviluppo sociale, culturale della sua piccola comunità. Quest’ultimo lavoro  arricchisce ulteriormente la memoria di un patrimonio culturale davvero singolare, di cui l’autore delle ’ncantine dice: “Non esponevano alcuna insegna scritta, essendo ricono­scibili da due simboli: un ramo di alloro ed una lampada, posizionati sopra la porta d’ingresso. La lampada – in pas­sato lanterna ad olio – rappresentava un elemento di attra­zione, dell’alloro non è stata tramandata la didascalia. Il suo significato simbolico è “gloria, vittoria”, che non sembra avere riscontro né con il vino, né con le pietanze, mentre trovo appropriato il riferimento al suo uso nei riti propizia­tori e divinatori, quale “apportatore di bei sogni”. La ‘ncantina, museo etnografico per eccellenza, era  anche luogo ideale per rifocillare il minatore che, “dopo avere trascorso molte ore nelle buie gal­lerie del sottosuolo e respirato aria esautorata di umidità e di pulviscolo, dopo avere disidratato il corpo con l’emis­sione di sudore (in passato si nutriva anche di carrube), a motivo del faticoso lavoro e della elevata temperatura che raggiungeva i 40 gradi, sentiva l’esigenza di rifocillarsi e, soprattutto, di non pensare. Si intratteneva, quindi, nella ‘ncantina per dimenticare la propria esistenza, frustrata sino nel profondo dei sentimenti”. (continua…)

Lascia un commento 12 gennaio 2013

L’esecutivo Monti all’attacco dei prodotti a Km/0, di Mario Liberto

La legge regionale n. 25 del 24 novembre 2011 – Disposizioni per la diffusione della conoscenza della produzione agricola e agroalimentare regionale di qualità – all’articolo 8 – prevede: l’istituzione in ambito regionale di un logo identificativo dei prodotti siciliani di qualità a “chilometro zero”, nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 81 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, promuovendone la conoscenza e la diffusione. La stessa normativa prevede, inoltre, alle imprese di servizi operanti in Sicilia esercenti attività di vendita, ristorazione o ospitalità, che utilizzino prodotti di qualità a “chilometro zero”, il riconoscimento da parte dell’Assessorato regionale per le risorse agricole ed alimentari l’attribuzione di un logo “chilometro zero” da collocare negli esercizi ed utilizzabile nell’attività di impresa e nell’attività promozionale. Le disposizioni, relative alla conoscenza ed alla diffusione dei prodotti siciliani di qualità si applicano anche per il latte fresco pastorizzato ed il latte di qualità prodotto in Sicilia. (continua…)

Lascia un commento 6 gennaio 2013

Pagina precedente


Categorie

Link

RSS